Dai luoghi dell'emergenza si chiede aiuto a Piacenza

Roberto Facchini e la sua azienda producono sofisticate macchine per la disinfezione degli ambienti

intervista facchini liberta
LIBERTA’ DEL 30.1.2020 (terza pagina) 

(di Gustavo Roccella)

C'è un piacentino a cui l'emergenza coronavirus scoppiata in Cina sta effettivamente facendo salire la febbre. Non a lui, fortunatamente, ma al suo telefonino, che è rovente da quando la notizia del batterio che in estremo oriente miete vittime su vittime è diventata di dominio pubblico.

Da tutte le latitudini del globo stanno cercando Roberto Facchini, imprenditore di 51 anni.

Perché a Rivergaro. dove abita e dove la sua fabbrica. la Infinity Biotech , produce macchine per la disinfezione degli ambienti. Rapide ed efficaci, e, ciò che più conta in questo momento, con specifiche referenze per il coronavirus.

“Abbiamo macchine con già la certificazione per alta disinfezione e abbiamo ottenuto nel 2018, quindi in tempi non sospetti, anche la certificazione per il coronavirus oltreché per l'Ebola e altri superbatteri a livello ospedaliero” spiega Facchini raggiunto ieri al telefono da “Libertà” mentre rientrava in autostrada da Parma per un incontro di lavoro: “Il nostro dispositivo eroga una soluzione a base di acqua in grado di dare alta disinfezione ambientale. Parliamo di ambiente indoor, al coperto: sale operatorie, carrozze dei treni. autobus, taxi, palestre, ristoranti, camere bianche farmaceutiche o di produzione agroalimentare, spazi che in pochi muniti possono essere decontaminati e resi a minimo rischio infettivo. Vale anche per un Boing 747, mentre un grande centro commerciale può essere disinfettato in una notte”.

Dalla Cina stanno cercando l'imprenditore piacentino (“Abbiamo ricevuto richieste per ordini importanti. da Shanghai si sono fatte avanti aziende che operano nel settore sanitario, lunedì saranno da me a Rivergaro ingegneri cinesi in arrivo da Stoccarda in Germania”), ma non solo, perché l'emergenza coronavirus tutto il mondo mette in allarme: “Sono quarantotto ore che non dormo, stanotte ho avuto richieste da Indonesia, Senegal, Cuba, Brasile. Dal Senegal, per negoziare affari precedenti, sono rientrato lunedì scorso, in Cina l'ultima volta ci sono stato un anno fa ma nei prossimi giorni credo proprio che dovrò ritornarci”.

Le macchine igienizzanti che Infinity sforna a Rivergaro sono di due tagli principalmente: la più grande pesa dodici chilogrammi ed è 50 centimetri per 30 di larghezza e 35 di altezza, poi c’è la mini tube, supercompatta ma con le stesse caratteristiche di disinfezione, che è un cubo di 27 centimetri.

I prezzi vanno da 5mila a 12mila euro. Se gli ordini già sul tavolo e quelli in potenziale arrivo si traducessero in contratti firmati il beneficio per le casse aziendali Facchini Io stima in una decina di milioni di euro (“Sei dalla Cina. uno e 300mila euro dal Senegal, uno da Cuba”).

Il problema è che “purtroppo non siamo pronti, non ci aspettavamo una velocità simile”, fa sapere I’imprenditore che teme di non riuscire a dare risposte a tutti quanti bussino a Infinity. “La mia un'azienda a conduzione familiare, facciamo un’eccellenza riconosciuta a livello internazionale. ma per sostenere questa impennata di domanda di produzione cerco l'aiuto di altri imprenditori: sarebbe bello mettere insieme una cordata di tutta piacentina perché qui si è creata davvero una grande opportunità per l'industria del nostro territorio”.  

Facchini prevede che l'emergenza coronavirus si diffonda in Europa e in tempi brevi. Le autorità, a partire da quelle sanitarie, invitano a evitare allarmismi Ingiustificati. Ma il rischio che si sviluppi una vera e propria psicosi è concreto: “ln questi giorni si sono presentate all'ospedale persone che erano siate in Cina ma che stavano bene”, fa sapere il primario delle malattie infettive dell'A usi, Mauro Codeluppi”.

E c'è già chi, anche a Piacenza, segnala quanto si è notato in altre città, cioè un forte calo di clientela nei locali gestiti da cinesi, a partire da ristoranti ed esercizi pubblici.


Pubblicata il: 30/01/2020
powered by Infonet Srl Piacenza
- A +